Einstein: i dieci segreti per il successo*Un tempo gli uomini e le donne esprimevano la propria sete di Conoscenza in diversi campi dello scibile, approfondendo a tal punto le proprie ricerche da trovare quella radice comune che ha generato e continua a generare il mondo.

È così che Albert Einstein ha lasciato una traccia importante sia nella fisica che nella filosofia della scienza, solcando anche la via dell’evoluzione dell’essere umano.

Questi sono dieci insegnamenti che ci ha lasciato: leggeteli, e vi ritroverete i fondamenti della crescita personale così come la conosciamo oggi e delle tecnologie interiori così come ci sono state tramandate dalle tradizioni sapienziali.

1. Segui la tua curiosità

“Non ho nessun talento speciale. Sono solo appassionatamente curioso”.

Si dice che la curiosità sia femmina; in realtà è il motore per la conoscenza e non ha genere, è trasversale 😉 La curiosità assomiglia molto a uno strumento di cui siamo stati dotati per evolvere come specie!

2. La perseveranza ha un valore inestimabile

“Non mi considero particolarmente intelligente, è solo che mi dedico ai problemi molto a lungo”.

Quante volte ci fermiamo di fronte a un ostacolo perché non sappiamo come proseguire? Ecco, il suggerimento di Einstein consiste proprio nel non mollare mai: il successo arriva perché si persegue un obiettivo tentando tutte le vie possibili fino al momento in cui, inevitabilmente, si troverà quella giusta per noi!
“E se non arriva?!” Il mio sentire personale risponde quasi sempre così: “Probabilmente non eri abbastanza determinato e non stavi seguendo il tuo essere autentico!”.

3. Poni il presente al centro della tua attenzione

“Qualsiasi uomo che guida in maniera sicura mentre bacia una bella ragazza è un uomo che non sta dando al bacio l’attenzione che merita”.

L’esempio di Einstein è sufficientemente efficace 😉 Le giuste priorità nella nostra vita nascono dall’ascolto del momento presente: “Che cosa sto facendo ora?” è una domanda sempre efficace che ci aiuta a valorizzare la nostra vita, istante dopo istante.

4. L’immaginazione è potente

“L’immaginazione è tutto. È l’anteprima delle attrazioni che il futuro ci riserva l’immaginazione è più importante della conoscenza”.

Un nemmeno troppo velato riferimento alla Legge di attrazione: ciò che è dentro di te attrae ciò che ti sta per arrivare!

5. Non avere paura di sbagliare

“Una persona che non ha mai sbagliato è una persona che non ha mai provato nulla di nuovo”.

E’ facile sentirsi “sbagliati” o “falliti” quando non riusciamo in un intento: ben più difficile comprendere che per arrivare a un risultato è necessario anche capire per quali vie non ci si arriva! Analogamente, è comodo giudicare chi non riesce in un’impresa, ben più difficile accorgersi che, per arrivare a un fallimento, c’è stata una forte volontà di azione, che in sé porta sempre un enorme valore.

6. Vivi nel momento

“Non penso mai al futuro: arriva abbastanza presto”.

Quante volte disperdiamo le nostre energie rincorrendo un passato che, per sua stessa natura, non può più esserci? E quante volte ci arrampichiamo sugli specchi di un futuro che esiste solo nella nostra testa? Il futuro è figlio di un momento presente, e vivere il presente è l’unica via per un futuro di successo!

7. Crea valore

“Impegnatevi cercando di creare non il successo, ma il valore in quello che fate”.

Il successo è una forma vuota che contiene un’infinità di informazioni: conoscenze, ispirazione, qualità interiori, tentativi, fatiche, applausi e sudori. Sono questi gli elementi che creano il successo ed è su questi che deve essere puntata la nostra attenzione se vogliamo riempire il contenitore del successo!

8. Sii creativo

“Follia: fare e rifare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati differenti”.

La nostra meccanicità e la tendenza a non voler fare fatica ci portano spesso a contemplare una sola strada per arrivare al risultato che vogliamo. Sia nel caso che ci arriviamo, sia nell’eventualità che abbiamo scelto la strada sbagliata, esistono sempre un’infinità di altri metodi che possono condurci lì dove desideriamo. E’ chiaro che perseverare lungo una via senza uscita è masochistico e alienante!

9. La conoscenza deriva dall’esperienza

“Informazione non è conoscenza. La sola fonte di conoscenza è l’esperienza”.

Il medesimo invito si ritrova presso molti maestri spirituali, come ad esempio G.I. Gurdjieff, che ammoniva: “Non credere a nulla che tu non abbia sperimentato in prima persona”. La conoscenza in sé non è un valore: è la sua applicazione nella vita di ciascuno che porta valore all’intero genere umano!

10. Impara le regole del gioco

“Devi imparare le regole del gioco. E poi devi giocarci meglio di chiunque altro”.

Le regole del gioco hanno sempre molto da insegnarci: nascono dalla somma di molteplici menti ed esperienze e contengono sempre un nucleo di saggezza. Apprenderle significa impossessarsi di quel nucleo e applicarlo nella sua purezza per il proprio successo.


* NB: onde evitare fraintendimenti, ci tengo a precisare che con il termine “successo” non alludo al risultato di una scalata sociale (leggasi “carriera”, “ricchezza”, “fama”, ecc.), bensì individuale verso la vetta della propria essenza. Manifestare la nostra missione si può tradurre anche in risultati acclamati a livello sociale, ma è “successo” se l’intento nasce da una forte motivazione interiore a realizzare una visione.

Einstein: i dieci segreti per il successo*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *