CreaTe - liberarsi dalle catene della maschera Se ti chiedo se andresti mai in giro senza abiti, immagino che la tua risposta sia negativa… 😀 Ma la mia domanda non è così banale! Seguimi nelle prossime righe e troverai soddisfazione alla tua curiosità, avvicinandoti un po’ di più (mi auguro!!!) a capire come sia possibile spezzare le catene della “maschera” sociale per lasciar uscire la propria essenza, ma senza rimanere nudi!

Distruggere la personalità

Ti è mai capitato di leggere di scuole e insegnamenti che incitano a spogliarsi della personalità, a distruggerla, a farla sparire?

Anche Osho ci avverte: la personalità è la maschera che accettiamo inconsapevolmente di indossare per il buon vivere sociale. Ci vogliono belli e prestanti, calati in un ruolo professionale ed efficienti, ben educati e dotati di buon senso. Va benissimo, ma… se queste qualità non sono autentiche, se non nascono dalla nostra intimità, se sono solo un bell’incartamento che soffoca le nostre vere esigenze, i nostri desideri autentici, i nostri talenti e le nostre aspirazioni profonde… allora diventano una vera e propria maschera che ci imprigiona vita natural durante! E’ per questo che tanti maestri ammoniscono a distruggere la personalità!

Ci imbellettiamo di “doveri sociali” nell’illusione di poter vivere più felici, ma, prima o poi, la vita ci costringe a toglierci il trucco e a uscire allo scoperto: allora è il momento della ribellione, del voltafaccia, che spesso diventa scandalo. Oppure della depressione, della malattia, dell’incidente…

Perché arrivare a tanto? Perché non dare voce e volto a chi siamo veramente (Osho la definisce “individualità”) e partire da lì per creare o ricreare la nostra vita?

Creare la vita a tua immagine e somiglianza

Lo so, crearsi una vita “a propria immagine e somiglianza” non è facile… sembra un’opera divina, è vero?! 😉 Eppure in tanti lo hanno fatto!

Non ti parlo solo di maestri illuminati, di imprenditori di successo o di leader carismatici. Ti parlo di persone che ogni giorno, nel loro piccolo, scelgono di dare spazio e voce a chi sono! Magari non arrivano fino in fondo, magari non riescono a manifestarsi completamente come vorrebbero, ma quando iniziano diventa come una droga: man mano che vivi esprimendo chi sei, finisce che non puoi più farne a meno!

Penso ad esempio a una mia cara zia, che nella sua umilissima saggezza è in grado di creare armonia anche in situazioni esplosive, perché lei è armonia!

Penso a chi frequenta il Laboratorio Insieme è più facile, che nel corso dei mesi prendono decisioni importanti per dare una svolta alla propria vita, liberandosi dai “Non posso” e “Non sono capace” di cui erano state infarcite le loro vite…

Penso a diverse mie amiche che hanno radicalmente cambiato professione, perché qualcosa di nuovo, più autentico ed entusiasmante “spingeva” per uscire…

Ogni giorno lo faccio anche io, cercando di districarmi fra oneri sociali e aspirazioni intime, e scegliendo quel pensiero, quel comportamento, quella linea di azione più connessa a ciò che sento vero nel profondo di me. Se ho raccolto le mie migliori esperienze di crescita in CreaTe – Riscopri la gioia di essere Te, è perché le ho vissute sulla mia pelle e ho potuto selezionare una via che rivitalizza i nostri canali percettivi e i nostri pensieri, rende fluide le emozioni e ripulisce il sacro spazio interiore affinché la nostra sorgente vitale possa sgorgare limpida fino a manifestare il nostro giardino dell’Eden 😉

Bella metafora, eh?! “Metterla in atto è un altro paio di maniche…” avrai pensato!

Concordo, e io ci ho messo un bel po’ di anni prima di riuscire a intuire quale fosse la mia strada. Per manifestarla poi… altri anni ancora! Ma, sai, c’è un trucco nella vita: darsi una direzione e poi, passo dopo passo, avviarsi a compiere la propria missione, anche se non sai ancora quale sia di preciso! Ti sembra una contraddizione? Solo per la mente lo è: quando ti cali nei panni dell’esistenza, tutto assume un altro sapore…

E’ solo allora che comprendi che una maschera ti serve, altrimenti sarebbe come andare nudi per il mondo! Ma deve essere una maschera rispettosa dell’essenza, una maschera che possiamo toglierci quando non serve, una maschera che percorre i nostri lineamenti. Il segreto che ho scoperto è dare spazio all’essenza e proteggerla con una maschera “ecologica”, cioè creata consapevolmente: in quel giusto equilibrio, la vita ti apre anche le porte che pensavi fossero chiuse, l’essenza fiorisce e scopri il gusto della felicità!


 

In arrivo un nuovo evento CreaTe: segui la mia pagina Facebook per rimanere aggiornato!

Andresti in giro senza abiti?! CreaTe, liberati dalle catene della maschera sociale

MI DICI LA TUA? Scrivi il tuo commento qui sotto...

Tag:                     

2 pensieri su “Andresti in giro senza abiti?! CreaTe, liberati dalle catene della maschera sociale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *