crisi opportunitaOggi sono veramente al massimo delle energie, non perché mi sia alzata così, anzi… ma perché ho trasformato una crisi in opportunità, proprio come piace fare a me, che cerco sempre il “bicchiere mezzo pieno”!

Situazione: da ieri faccio parte a pieno titolo del popolo dei “rimpallati” fra gestori telefonici, dato che il mio vecchio gestore Telecom mi ha distaccato la linea, ma il nuovo Fastweb non è ancora pronto a ricevermi, nonostante le garanzie al telefono (“Non avrà nessun disservizio, stia tranquilla! Lei non deve fare nulla, gestiamo noi con Telecom il passaggio”) e nonostante un contratto business, che prevede interventi nel giro di 24 ore al massimo.
Così ora sono da quasi 24 ore senza web, ovvero senza la possibilità di poter lavorare… Con la prospettiva di dover attendere fino alla vigilia di Natale per l’allacciamento!
“Come faccio, che casino, mai fidarsi dei gestori…” sono stati soltanto i primi distruttivi pensieri d’impulso. Ma stamane qualcosa è cambiato: ero decisa a ottenere un vantaggio da quella che, solo in apparenza, era una situazione svantaggiosa. Allora mi sono trasferita a lavorare dalla mamma, nella solitudine di una casa silenziosa tutta per me, pronta a ricevere nuove idee, e ho iniziato a tartassare (come solo io so fare 😉 ) i malcapitati operatori dell’assistenza Telecom e Fastweb. Dopo un’ora di telefonate, non c’è stato verso di anticipare l’appuntamento con il tecnico Fastweb, ma sono riuscita a ottenere un bonus Fastweb da 50 euro, quasi un mese e mezzo gratis! Sì, nulla in confronto al disagio, ma son sempre 50 euro regalati…
E poi ho deciso che è giunto il momento anche per me di prendermi qualche giorno, anticipato, di ferie
Morale della favola: oltre al banale “mai fidarsi degli operatori dei call center” (ai quali va comunque tutta la mia solidarietà per una condizione di lavoro disumana), lo stimolante detto “ogni crisi è un’opportunità” diventa una verità per chi ci crede.

A proposito: volete sapere con quali tecniche sono riuscita a farmi passare la direzione del call center Fastweb e a ottenere lo sconto?
1) Ispirata dalla filosofia pratica del Transurfing e dalle strategie gurdjieffiane per la coscienza del Sé (non me ne voglia il mistico armeno per la banale applicazione delle sue tecniche, pur sempre utile a “creare consapevolmente la propria realtà”!), ho descritto su un foglio il personaggio che volevo recitare, determinata a ottenere una soluzione o quanto meno un risarcimento per il disservizio subito e pronta al recesso dal contratto. Con questa tecnica ho potuto recitare la parte scaricando l’aggressività della persona arrabbiata (che mi avrebbe allontanato dall’obiettivo) e incarnando invece la fermezza della professionista determinata. Il bello è che recitando consapevolmente il ruolo, dentro di me ridevo di cuore… divertentissimo!
2) A fronte della mia richiesta di parlare con un responsabile, non mi sono fermata alla risposta negativa dell’operatrice (“Noi non abbiamo responsabili…”). Non ho ribattuto nulla, rimanendo in perfetto silenzio… ben sapendo che la natura aborre il vuoto e presto sarebbe accorsa a riempirlo. E così è stato: “Però abbiamo una direzione commerciale solo per i recessi”. Tant’è… la stessa direzione commerciale che poi mi avrebbe fatto avere il bonus!
La vita è veramente magica… e chi ci crede può trasformarla in una bella magia 😉

Come trasformare una crisi in un’opportunità

MI DICI LA TUA? Scrivi il tuo commento qui sotto...

Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *