paura evoluzioneViviamo spesso la paura come un nemico, un ostacolo, un fastidio, un blocco. Tuttavia, come ogni emozione concepita dall’essere umano, ha una sua funzione: allarmarci se siamo in reale pericolo; indicarci una via di evoluzione se il pericolo è immaginario. Ho scritto queste righe proprio per evidenziare il ruolo della paura come motore del nostro cambiamento interiore.

Trasformare la paura non è facile e implica un cambio di paradigma: la paura appartiene a una visione dualistica del mondo, dove ogni elemento esiste in virtù del suo opposto. Il cambiamento consapevole, invece, pur rientrando nel mondo duale in cui viviamo, implica un’evoluzione, un passaggio da uno stato a un altro più ricco di esperienze.

Liberazione, novità, entusiasmo, nuove possibilità, miglioramento, gioia, leggerezza, sorriso sulle labbra: il cambiamento consapevole, accettato come parte del percorso evolutivo che siamo chiamati a percorrere in questa vita, mi evoca scenari intrisi di queste qualità.

Tremori, timori, dubbi, prospettive catastrofiche, sensazioni di fatica, incertezza, sfiducia: questi invece gli strascichi che l’emozione della paura mi porta.

Il cambiamento fa paura: paura di non farcela, del fallimento; o, al contrario, del successo e quindi dell’immagine luminosa di noi; paura di lasciare andare il vecchio e di aprirsi al nuovo, che spesso non conosciamo.

Ma una volta superate le fasi di passaggio da uno stato all’altro, spesso ci dimentichiamo delle prove che abbiamo superato. Eppure le abbiamo vissute!

Un’operazione saggia, dunque, è quella di farne tesoro, non in quanto paure, ma in quanto prova della nostra capacità di superare gli ostacoli. Per superare una paura abbiamo bisogno di risvegliare o recuperare risorse, attitudini, prospettive, visioni, conoscenze nuove, che rappresentano un valore inestimabile.

La paura ci consente di radunare le nostre qualità più preziose, di porle in azione e di diventare persone più ricche.

A un’unica condizione: esserne consapevoli, per non cadere sotto il peso delle prove che stiamo per affrontare 😉

E voi, come vivete la paura? È uno strumento di evoluzione o solo qualcosa di cui fareste volentieri a meno?!

La paura, amica dell’evoluzione

MI DICI LA TUA? Scrivi il tuo commento qui sotto...

2 pensieri su “La paura, amica dell’evoluzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *