triskell maschere essenza

Oggi ti parlo delle simbologie che tradizionalmente vengono associate al Triskell, il simbolo che ho scelto per il residenziale di metà settembre 2019 “Dalle maschere all’essenza”.

Probabilmente celtico di origine, nel tempo ha assunto tantissimi significati, mai del tutto univoci.
Te ne riporto alcuni, giusto per farti intuire la complessità e la vastità dei richiami del Triskell, all’interno della tradizione celtica e non solo:

✔️ il SOLE nei suoi tre movimenti di alba, zenith e tramonto.
✔️ Il COSMO nella sua triplice composizione di fuoco, terra e acqua (che rappresenta anche l’aria allo stato liquido).
✔️ Il TEMPO, composto di passato, presente e futuro.
✔️ L’UOMO ALCHEMICO nella sua triplice composizione di spirito, anima e corpo (mercurio, zolfo e sale).
✔️ Il PRINCIPIO FEMMINILE inteso negli aspetti di vergine, madre e sterile anziana.
✔️ I LIVELLI DELLA MANIFESTAZIONE, ovvero i “tre cerchi della manifestazione” nel mondo celtico: Ceugant, il Mondo dell’Assoluto; Gwynwydd, il Mondo Spirituale dell’Aldilà e Abred, il Mondo Umano.

Affascinante, vero? Se, giustamente, ti stai chiedendo perché l’ho scelto per identificare questo seminario residenziale, ti rispondo così: certamente ogni simbolismo che ti ho riportato è intrinseco all’essere umano nella sua dimensione temporale e nelle sue espressioni terrene.

Ma c’è una ragione ulteriore per cui queste tre spirali fanno al caso nostro: ciascuno di noi vive a due livelli, uno più profondo, che possiamo chiamare essenza, e uno più superficiale, che possiamo chiamare personalità, composta di tante maschere.
Ed ecco chiarite le prime due spirali. Ma la terza?


La Legge delle tre forze della creazione

Secondo la Legge del tre, o delle tre forze della creazione, che ho conosciuto attraverso Gurdjieff, esiste un’alchimia che si viene a creare quando due forze si incontrano con una terza forza. Stando a questa antica legge, una forza o due forze non sono in grado di creare un fenomeno, per questo è necessaria la presenza di una terza forza. Essa funge da agente di trasformazione, perché è unicamente col suo aiuto che le prime due forze possono dare origine a un fenomeno. Possiamo chiamarle forza attiva, passiva e neutralizzante, anche se i nomi non descrivono la funzione.

La Legge del Tre non è di facile comprensione, perché è esoterica e non viene mai esplicitata. Nella vita manifesta, ci sembra di poter conoscere solo le due forze attiva e passiva: il polo maschile e quello femminile, il magnetismo positivo e negativo, l’elettricità positiva e negativa, ecc.

Eppure è applicabile a ogni livello di esistenza: da quello materiale a quello spirituale, per cui le tre forze s’incontrano sia nella natura sia nell’uomo. In tutto l’universo, in ogni piano, le tre forze sono operanti. Sono le forze creative. Nulla si può produrre senza la loro influenza congiunta.

La forza neutralizzante funge da intermediaria tra la forza attiva e la forza passiva. Quando la forza neutralizzante si presenta in un modo utile, la forza attiva e la forza passiva non creano più una sterile frizione fra loro, ma entrano in una collaborazione che crea una manifestazione, che potremmo intendere anche come una quarta forza. 

Facciamo un esempio, tenendo presente che possiamo solo approssimare, perché le tre forze si possono sperimentare solo in un lavoro di ricerca interiore.
Metti un impasto di acqua e farina: da sole queste due forze non produrranno nulla. Ora aggiungici un terzo elemento, il fuoco, e assisterai alla trasformazione delle prime due forze in pane! L’alchimia è avvenuta, un nuovo fenomeno si è originato nel mondo.


La forza della consapevolezza

Bene, ora siamo pronti per comprendere anche la terza forza nell’essere umano, così come verrà introdotto nel seminario “Dalle maschere all’essenza”. E’ la consapevolezza.

Abbiamo detto che in noi agiscono due forze: essenza e personalità (o maschere). Da sole, queste due forze non sono in grado di produrre alcunché: o continui a recitare all’infinito una serie di maschere, oppure ti rifugi al tuo centro e finisci per isolarti dal mondo. E’ necessaria una terza forza, la forza della consapevolezza, affinché si crei un’alchimia fra personalità ed essenza.
Entrambe preziose e necessarie, ma inutili finché non interagiscono in maniera armoniosa nel nostro essere, per manifestarci nel mondo come una quarta forza: l’Essere Umano.

Hai mai visto persone che si definiscono spirituali, e che magari sono effettivamente in contatto energetico con la Fonte, ma che poi sono totali imbranate nel mondo materiale? Io sì… ed è piacevole star loro vicino e averci a che fare, fino a che non ti scontri con una sorta di inerzia sul piano fisico, che di fatto impedisce loro di creare la propria vita su questa terra. Ricordiamoci che siamo fatti di spirito e anche di materia, altrimenti non ci saremmo incarnati!

Avrai visto di certo anche persone che sono eccellenti nella loro manifestazione “mondana”, ma totalmente assenti nella loro presenza spirituale. Anche in questo caso è piacevole la loro compagnia fino a che si tratta di pianificare, organizzare, definire la dimensione terrena di esistenza. Ma appena fai un salto più su, nei livelli di coscienza più elevati, trovi il vuoto o addirittura la paura di conoscerli…

Dentro a ciascuno di noi le due forze, spirituale (l’essenza) e materiale (la personalità), necessitano di incontrarsi e l’agente catalizzatore è la consapevolezza. Quando diventiamo consapevoli della nostra essenza spirituale e della nostra personalità, fatta di relazioni terrene e quindi più materiale, si origina un nuovo essere umano, un ricercatore spirituale realizzato sul piano materiale o un mondano “faccendiere” realizzato sul piano spirituale.

Ecco, la terza spirale del Triskell è la consapevolezza. Nell’intero simbolo io vedo una sorta di Legge del tre, la fusione alchemica di essenza e personalità ad opera della consapevolezza, che genera un Essere evoluto. E’ lì che mireremo al residenziale “Dalle maschere all’essenza”. E’ lì che comprenderemo che cosa significa usare le proprie maschere per servire con umiltà la legge della creazione.


Per partecipare al residenziale “Dalle maschere all’essenza”, contattami entro il 10 agosto. Se porti un amico c’è uno sconto speciale per entrambi!

Il Triskell, le maschere e l’essenza

MI DICI LA TUA? Scrivi il tuo commento qui sotto...

Tag:                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *